Tipologie di procedimento

Richiesta di accesso civico

Responsabile di procedimento: Leoncini Pietro
Responsabile di provvedimento: Leoncini Pietro

Descrizione

Provincia di Massa‑Carrara » Richiesta di accesso civico

L’accesso civico è il diritto di chiunque di richiedere all’Amministrazione provinciale documenti, informazioni o dati di cui sia stata omessa la pubblicazione pur avendone l’obbligo – art. 5 del Decreto Legislativo 14 marzo 2013 , n. 33 e s.m.i.

Come si esercita il diritto di accesso civico

(art. 5, comma 2 del Decreto Legislativo 14 marzo 2013 , n. 33 e s.m.i.)

La richiesta non è sottoposta ad alcuna limitazione soggettiva del richiedente, non deve essere motivata, è gratuita e deve essere indirizzata al Responsabile della Trasparenza.

Può essere redatta sul modulo appositamente predisposto, scaricabile dal sito e presentata:

  • tramite posta elettronica all’indirizzo istituzionale dell’Ente: protocollo@provincia.ms.it;
  • tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: provincia.massacarrara@postacert.toscana.it ;
  • tramite posta ordinaria all’indirizzo: Provincia di Massa-Carrara Piazza Aranci – 54100 Massa;
  • tramite fax al n. 0585/44607;
  • di persona all’Urp Ufficio Relazioni con il Pubblico a Palazzo Ducale Piazza Aranci  a Massa negli orari di apertura al pubblico, da lunedì a venerdì  dalle ore 9.00 alle ore 13.00; martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00
  • di persona all’Ufficio Protocollo negli orari di apertura al pubblico, da lunedì a venerdì  dalle ore 9.00 alle ore 13.00; martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00, a Palazzo Ducale, piazza Aranci, Massa.

Procedimento

(art. 5, comma 3 del Decreto Legislativo 14 marzo 2013 , n. 33 e s.m.i.)

Il Responsabile della Trasparenza, dopo aver ricevuto la richiesta, la trasmette al Dirigente del Settore competente. L’Amministrazione entro trenta giorni procede a pubblicare nel sito web il documento, l’informazione od il dato richiesto e lo trasmette contestualmente al richiedente o gli comunica l’avvenuta pubblicazione, indicando il relativo collegamento ipertestuale; altrimenti, se quanto richiesto risulti già pubblicato, ne dà comunicazione al richiedente indicando il relativo collegamento ipertestuale.

Ritardo o mancata risposta

(art. 5, comma 4 del Decreto Legislativo 14 marzo 2013 , n. 33 e s.m.i.)

Nei casi di ritardo od omessa pubblicazione o mancata risposta, il richiedente può ricorrere, utilizzando l’apposito modulo predisposto, scaricabile dal sito, al titolare del potere sostitutivo che, dopo aver verificato la sussistenza dell’obbligo di pubblicazione, pubblica nel sito web quanto richiesto e lo trasmette contestualmente al richiedente o gli comunica l’avvenuta pubblicazione, indicando il relativo collegamento ipertestuale.

Tutela dell’accesso civico

(art. 5, comma 5 del Decreto Legislativo 14 marzo 2013 , n. 33 e s.m.i.)

Contro le decisioni di diniego e contro il silenzio sulla richiesta di accesso civico, connessa all’inadempimento degli obblighi di trasparenza, il richiedente può proporre ricorso al giudice amministrativo entro trenta giorni dalla conoscenza della decisione dell’Amministrazione o dalla formazione del silenzio.

 

Termine di conclusione del procedimento

L’Amministrazione entro 30 giorni procede a pubblicare sul sito web il documento, l’informazione o il dato richiesto e lo trasmette al richiedente indicando il relativo collegamento ipertestuale, altrimenti se quanto richiesto risulti già pubblicato, ne dà comunicazione al richiedente. In caso di ricorso al titolare del potere sostitutivo, verificata la sussistenza dell’obbligo di pubblicazione, entro quindici giorni provvede a pubblicare sul sito quanto richiesto e trasmettere al richiedente il relativo collegamento ipertestuale.

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli:

Ai sensi del DPR 24 novembre 1971, n° 1199 possono essere presentati contro gli atti amministrativi ricorsi amministrativi: ricorso in opposizione (art. 7) e ricorso straordinario al Presidente della Repubblica (art. 8); ricorsi giurisdizionali ai sensi del D.Lgs 2 febbraio 2010, n° 104 al Tribunale Amministrativo Regionale competente (art. 5 ed art. 13) e, successivamente, a seguito di sentenza ritenuta non favorevole al Consiglio di Stato (art. 6 ed art.100) quale “organo di ultimo grado della giurisdizione amministrativa”

Titolare del potere sostitutivo : Presidente Gianni Lorenzetti, tel: 0585/816514 - e mail: presidente@provincia.ms.it; Email certificata: provincia.massacarrara@postacert.toscana.it

 

 

Chi contattare

Personale da contattare: Domenichini Chiara

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
30 giorni

Costi per l'utenza

Non sono previsti pagamenti

Modulistica per il procedimento

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: Ancora non attivo; non sono prevedibili i tempi di attivazione
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Palazzo Ducale, Piazza Aranci - 54100 Massa (MS)
PEC provincia.massacarrara@postacert.toscana.it
Centralino 0585816111
P. IVA 80000150450
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:

Dichiarazione di accessibilità: a questo link è disponibile l'autodichiarazione di accessibilità redatta dal responsabile per la transizione al digitale

Problemi di accessibilità: per segnalare casi di mancata accessibilità ai contenuti del sito web, è possibile scrivere al Responsabile della Transizione al Digitale, dott. Pietro Leoncini, al seguente indirizzo e mail: protocollo@provincia.ms.it